Carrello

ANTIADERENTE istruzioni per l’uso

By 7 Marzo 2018BLOG
antiaderente istruzioni

I vantaggi dell’utilizzo dell’antiaderente certificato sono molteplici.

  1. è possibile cucinare utilizzando inferiori quantità di grassi che, come tutti sanno concorrono all’insorgenza di varie patologie.
  2. impedisce al cibo di attaccarsi al fondo, evitando così lo sviluppo di sostanze tossiche.
  3. L’utilizzo di prodotti certificati ci dà la garanzia che i  materiali non sono tossici. Una caratteristica delle sostanze usate nel rivestimento antiaderente è l’inerzia chimica. Quindi se l’antiderente venisse graffiato e parte del suo rivestimento accidentalmente ingerito non subirebbe nessuna trasformazione chimica, neppure all’interno del corpo e verrebbe espulso tale quale, mentre l’organismo rimarrebbe del tutto indifferente al suo passaggio (relazione Sulla Superiore sicurezza dell’antiaderente Prof. Franco Battaglia Docente di Chimica Ambientale Università di Modena e Prof. Gianni Fochi Docente di Chimica alla Scuola Normale Superiore di Pisa).
    I graffi fatti a questi prodotti danno inizio ad un processo di distacco irreversibile del loro rivestimento che ha come conseguenza solo la perdita del suo essere anti-aderente.
  4. La pulizia dei prodotti antiaderente è molto più semplice e veloce: richiede una minore quantità di acqua e detersivo rispetto alle pentole tradizionali, il loro utilizzo ha minori inconvenienti di rilevanza ambientale.
    E’ quindi opportuno un corretto uso e un’ adeguata manutenzione ed è importante seguire scrupolosamente le istruzioni fornite dalla casa produttrice anche per allungare la durata (che è dell’ordine di diversi anni) e la funzione dell’anti-aderente.

Metodo di applicazione dei rivestimenti antiaderenti e vantaggi del loro corretto utilizzo

I prodotti certificati sono caratterizzati da tecnologie multistrato brevettate che garantiscono prestazioni superiori e lunga durata. Il rivestimento viene applicato a strati sui corpi pentola, il primo strato è solido ed aderisce perfettamente al tegame, il secondo strato è molto robusto per resistere a graffi e abrasioni aggressive, poi vien applicato un rivestimento superiore che impedisce ai cibi di attaccarsi e semplifica la pulizia.

Istruzioni d’uso:

  • Molte case produttrici consigliano al momento del primo utilizzo di sciacquare con acqua calda e detersivo liquido, asciugando con cura, successivamente ungere il fondo con un po’ di olio o burro.
  • Pulire semplicemente con acqua e sapone neutro, sciacquare e lasciare asciugare.
  • Non utilizzare spugnette troppo abrasive per la pulizia.
  • Indispensabile è non utilizzare oggetti appuntiti e non usare gli antiaderenti come base per tagliare i cibi. Utilizzare solo utensili di legno o sintetici.
  • Non dimenticare le pentole vuote sul fornello o nel forno acceso, non riscaldate le pentole troppo a lungo senza cibo al loro interno.
  • Usare il lavastoviglie solo se consigliata dalla casa produttrice. L’uso del lavastoviglie per i prodotti per cui non è consigliato può danneggiare a lungo termine il rivestimento.
  • I prodotti vanno utilizzati solo per cucinare e non per conservare cibi. Perchè i cibi conservati possono diventare aggressivi e danneggiare l’antiaderente.

Leave a Reply